• Full Screen
  • Wide Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Unità Organizzativa Affidamento Familiare

email Stampa PDF
Questa Unità si occupa di

Affidamento Familiare, di sostegno e valorizzazione delle risorse familiari, ai sensi della legge 184/83, 149/01 e seguenti, al fine di garantire al minore le condizioni migliori per il suo sviluppo psicofisico. Offre informazioni e orientamento a famiglie, coppie, singoli che desiderano mettere a disposizione un ambiente familiare accogliente ai minori con famiglie che vivono in situazione di difficoltà. L'Unità gestisce i percorsi formativi di gruppo  e individuali, gli incontri di promozione e le giornate esperenziali rivolte a tutti coloro che sono interessati all'affido; gestisce altresì la progettazione ed il monitoraggio di affidi eterofamiliari e parentali. Si occupa dell'attività di promozione della cultura dell'affido familiare in tutto il territorio cittadino. Infine valuta le istanze per l'accesso al contributo per le famiglie affidatarie.

Dall'anno 2016 l'U.O. si avvale dell'impiego di volontari in Servizio Civile Nazionale per lo svolgimento di progetti di promozione della cultura dell'affido familiare. Negli anni precedenti ha gestito le azioni dei seguenti progetti: "Inform@ffido" anno 2016/2017, "Un Mare di Accoglienza" anno 2017/2018 Locandina "un Mare di Accoglienza" e "Un Salto nel mio Futuro" anno 2019/2020.

Gli operatori del Servizio Affidi sono inoltre impegnati nella realizzazione del Progetto Epic - European Practices for integration and care, che si propone di di promuovere forme alternative di accoglienza per i minori stranieri non accompagnati che si trovano presso i centri del Sistema di Accoglienza e Integrazione (SAI), in collaborazione con l'Unità Organizzativa Casa dei diritti e con altri soggetti sul territorio che lavorano per l'integrazione e l'accoglienza dei MSNA.
E' possibile, quindi, avere maggiori informazioni sia sull'accoglienza in affido, come strumento privilegiato, sia per l'affiancamento al minore come famiglia di appoggio. La famiglia di appoggio può condividere con i minori stranieri non accompagnati che vivono nei centri di accoglienza alcune attività per loro utili e piacevoli ( ad es.una passeggiata, un invito a pranzo, o altre attività per conoscere la cultura del posto, imparare meglio la lingua italiana ecc.) e creare dei rapporti di amicizia e vicinanza. La disponibilità di tempo e il percorso formativo sono diversi , se ci si propone come famiglia affidataria o famiglia di appoggio.

Responsabile dell'Unità
Assistente Sociale Coordinatore Maria Terruso
Sede Via del Noviziato, 20/A - 90133 Palermo
Giorni ed orari di ricevimento:
  • Ricevimento per colloqui con operatori 
    lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
    Per Appuntamento Per Appuntamento Per Appuntamento Per Appuntamento Per Appuntamento Chiusura Chiusura
  • Per AppuntamentoSolo su appuntamento
  • ChiusuraChiuso al pubblico
  • Ricevimento della segreteria (accoglienza domande contributo)
    lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
    8.30 No ricevimento 8.30 No ricevimento 8.30 Chiusura Chiusura
    12.30  12.30 12.30 
  • No ricevimento non si effetttua ricevimento
  • ChiusuraChiuso al pubblico
Telefoni

091/7408703 (Coordinatore); 091/7408705 (Psicologhe);

091/7408707 e 091/7408712 (Assistenti Sociali);

091/7408709 (Esperto Amministrativo), 091/587206 (Collaboratore Amministrativo);

091/7408706 (Portineria)

e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  
Sei Qui Home

Questo utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso clicca su `Maggiori informazioni`. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie. Maggiori informazioni.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information