• Full Screen
  • Wide Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Tutela dei Diritti e Amministrazione di sostegno

email Stampa PDF
Descrizione Ricorso per amministrazione di sostegno. Il cittadino che necessita di protezione tramite amministrazione di sostegno o un suo familiare può inoltrare il ricorso direttamente al Giudice Tutelare, ai sensi degli art. 404 e successivi del Codice Civile. Il ricorso si presenta presso la Cancelleria del Giudice Tutelare - Volontaria Giurisdizione del Tribunale di Palermo, II piano - dal lunedi’ al venerdi’ dalle ore 9 alle 12.
Il servizio sociale o sanitario che intercetta una situazione in cui emerge la necessità di protezione tramite amministrazione di sostegno inoltra segnalazione alla Procura della Repubblica ed al Giudice Tutelare (art. 406 C.C. “I responsabili dei servizi sanitari e sociali direttamente impegnati nella cura e assistenza della persona, ove a conoscenza di fatti tali da rendere opportuna l’apertura di amministrazione di sostegno, sono tenuti a proporre al giudice tutelare il ricorso di cui all’articolo 407 o a fornirne comunque notizia al pubblico ministero”).
Allegati
FileDescrizioneFormato#Dimensione del File
Scarica questo file (Report_amministrazione_sostegno25_06_2018.pdf)AllegatoReport sullo stato di attuazione del Protocollo Comune Tribunale per le amministrazioni di sostegno e sulle attivitą 2018pdf11926 Kb
Periodo di validità
  • Dal giorno Al giorno
    Luglio 2010 in atto
  • L’intervento è operativo da luglio 2010
A chi è rivolto
  • a cittadini residenti a Palermo in amministrazione di sostegno per i quali il Giudice Tutelare dispone il coinvolgimento dei servizi, ed alle loro famiglie
  • agli amministratori di sostegno per orientamento sul sistema dei servizi socio-sanitari e supporto nella gestione degli interventi di aiuto
  • a cittadini ed operatori dei servizi socio-sanitari pubblici e privati, per orientamento sull’amministrazione di sostegno
Requisiti di accesso:
  • Residenza nel Comune di Palermo;
  • Età adulta;
  • Provvedimento di Amministrazione di sostegno o Tutela.
Documentazione da produrre Nessuna per l’accesso
Modalità di erogazione Gli operatori di Servizio Sociale dell’U.O. effettuano la presa in carico e collaborano con gli Amministratori di sostegno per la realizzazione degli interventi definiti in progetto o relazionano al Giudice Tutelare segnalando altro servizio competente.
Costo In base alle risorse personali e familiari è prevista partecipazione al costo del progetto.
Tempi di erogazione Entro 30 giorrni dal recepimento del decreto viene effettuata la prima valutazione, gli interventi successivi si sviluppano secondo i tempi stabiliti in progetto
A chi chiedere informazioni Unità Organizzativa Interventi Residenziali e Persone in Amministrazione di Sostegno
A chi presentare la domanda Non è prevista istanza per l’accesso, l’Unità Organizzativa A-Sostegno interviene su mandato del Giudice Tutelare (C.C. art. 344) o su richiesta di intervento sociale o di orientamento da parte degli interessati.
Titolare dell'azione Unità Organizzativa Interventi Residenziali e Persone in Amministrazione di Sostegno (programmazione degli interventi, valutazione e presa in carico sociale degli utenti)
Sei Qui Amministrazione di Sostegno Tutela dei Diritti e Amministrazione di sostegno

Questo utilizza cookie tecnici e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Per saperne di più o negare il consenso clicca su `Maggiori informazioni`. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Accetto` acconsenti all`uso dei cookie. Maggiori informazioni.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information