• Full Screen
  • Wide Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L'Affido a Palermo - Differenza tra affidamento ed adozione

email Stampa PDF
Indice
L'Affido a Palermo
Cos’è l’affidamento familiare
L’affidamento come intervento di prevenzione sociale
Differenza tra affidamento ed adozione
Chi può essere affidatario
Chi sono i minori affidati
Le famiglie di origine dei minori affidati
Come si diventa affidatari
Realizzazione di un progetto di affidamento familiare
Come opera l’Unità Organizzativa nel campo dell’affidamento familiare
Forme di aiuto agli affidatati
Riferimenti legislativi e normativi
Tutte le pagine

3 - Differenza tra affidamento ed adozione

E’ importante specificare con massima chiarezza che l’affidamento familiare si differenzia in modo sostanziale dall’adozione. L’affidamento familiare e l’adozione sono due percorsi distinti con:

  • obiettivi e attese diverse, non confondibili tra loro, che seguono modalità di realizzazione differenti;
  • implicazioni, condizioni giuridiche e modalità di rapporto differenti per tutti gli attori coinvolti

L’adozione è un intervento di sostegno rivolto esclusivamente al minore.
Qualora un minore si trovi privo di un contesto familiare per cause naturali o per decadimento definitivo della potestà genitoriale decretata da un provvedimento del Tribunale per i Minorenni, viene dichiarato in stato di adottabilità ed accolto definitivamente e stabilmente da una famiglia adottiva ritenuta idonea a soddisfare le sue specifiche esigenze (mantenimento, istruzione, educazione, relazione affettiva, ecc…).
La famiglia adottiva stabilisce con il minore un rapporto di filiazione giuridica equivalente in tutti i suoi aspetti ad un rapporto di filiazione naturale.

In sintesi le caratteristiche dell’adozione sono:

  • la dichiarazione dello stato di adottabilità del minore;
  • la definitività del provvedimento di adozione;
  • l’equivalenza giuridica del rapporto adottivo con quello di una filiazione naturale.

In sintesi le caratteristiche dell’affidamento familiare sono:

  • la temporaneità che può protrarsi anche per alcuni anni;
  • il mantenimento dei rapporti tra il minore e la propria famiglia di origine;
  • l’auspicio del ricongiungimento del minore con la propria famiglia di origine;
  • la progettualità che indica obiettivi, tempi e modalità dell’intervento di affido.


Sei Qui Persona e Famiglia L'Affido a Palermo - Differenza tra affidamento ed adozione